I Palmenti di Stigliano

Tesori nascosti Carpignano Salentino

Una terra come il Salento, coltivata a vitigni sin dall’antichità, e che presenta anche tratti di territorio con roccia affiorante, non poteva non diventare terra di palmenti. Il palmento è una vasca ampia ma non troppo profonda, che era utilizzata per la fermentazione del mosto. Fra le attività economiche più importanti, infatti, di tutta la Terra d’Otranto, ci era la lavorazione dell’uva. E qui da noi restano tracce di palmenti sin da epoca bizantina, scavati nella roccia e utilizzati per schiacciare l’uva. In queste strutture (archeologia industriale) veniva effettuata la pigiatura dell uva! Sono rimasti quei palmenti che, seguendo una immemorabile tradizione, erano scavati nella roccia con due e a volte più vasche collegate da canalizzazione anch’essa in pietra. (articolo https://www.salentoacolory.it/viaggio-fra-i-palmenti-del-salento/ )

Palmento Casina Villani, ristrutturato nel 1939, ma costruito fine 1800.
Grazie all’ amico Archeologo Cristiano…

View original post 52 altre parole

Pubblicato da tesorinascosti_carpignanosalentino

Il presente blog nasce dal desiderio di conoscere e far conoscere la storia e le bellezze del nostro paese...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: